È vero che il clima influenza i sintomi della fibromialgia?

La fibromialgia è una malattia cronica del dolore che colpisce circa il 2% della popolazione mondiale e la maggior parte dei pazienti sono donne. I sintomi principali sono dolorosi punti di pressione in tutto il corpo, mal di testa, disturbi del sonno, aumento della sensibilità alla luce e suono, e la stanchezza inspiegabile.

Sfortunatamente, non esiste una cura per questa misteriosa malattia. Gli scienziati non hanno ancora idea del perchè alcune persone lo sviluppino mentre altri no.

Molte persone che soffrono di fibromialgia riferiscono anche che sperimentano una differenza nei livelli di dolore al variare del tempo.

Secondo uno studio di Ercolie Bossema, Ph.D. dall’Università di Utrecht, nei Paesi Bassi, “Molti pazienti con fibromialgia riferiscono che alcune condizioni meteorologiche sembrano aggravare i loro sintomi”. Queste mutevoli condizioni climatiche includono precipitazioni, sole e temperatura.

E non solo alcuni pazienti affermano che il tempo peggiora i loro sintomi: quasi il 92% cita il fenomeno

Sfortunatamente, secondo lo studio del Dr. Bossema, la sua sensazione di dolore può essere gonfiata.

Per spiegare meglio queste informazioni, il team ha raccolto 333 pazienti femminili per partecipare a uno studio su come il clima influenza i sintomi della fibromialgia. I partecipanti allo studio, che avevano un’età media di 47 anni e erano stati diagnosticati circa 2 anni prima, hanno risposto a un’indagine dettagliata per un periodo di 28 giorni.

Le domande del sondaggio hanno posto domande sul dolore e la fatica delle donne ogni giorno, mentre i ricercatori hanno raccolto dati sulla pressione atmosferica, la durata della luce solare, le precipitazioni, la temperatura dell’aria e l’umidità relativa dell’Istituto meteorologico Reale dei Paesi Bassi.

I risultati sono stati interessanti: in solo il 10% delle analisi, le variabili climatiche hanno mostrato un significativo (anche se piccolo) effetto sui sintomi di dolore o stanchezza.

Ciò ha fornito ai ricercatori le informazioni di cui avevano bisogno per affermare che il clima non influisce affatto sulla fibromialgia.

Il Dr. Bossema afferma: “Questo studio è il primo a studiare l’impatto del clima sui sintomi della fibromialgia in una grande coorte, ei nostri risultati non mostrano alcuna associazione tra le caratteristiche specifiche del paziente con fibromialgia e sensibilità climatica”.

Sei d’accordo che il tempo non infastidisce la stanchezza e i sintomi del dolore? È importante ricordare che ogni caso di fibromialgia è diverso, quindi una linea di ricerca potrebbe non avere nulla a che fare con la tua malattia..

Se hai la fibromialgia, è sempre meglio consultare il medico se si verificano cambiamenti nei livelli di dolore in qualsiasi momento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *